La storia dell'Istituto

Istituto “G.A.Cavazzi”

L’Istituto Tecnico Commerciale, presente sul territorio dalla metà degli anni ‘60 quale sezione staccata dell’I.T.C. “A. Baggi” di Sassuolo, acquisisce la propria autonomia con l’a.s. ‘73/74 e viene intitolato a Padre Giovanni Antonio CAVAZZI missionario pavullese in Africa ed autore dell’importante opera “L’istorica descrizione de’ tre regni Congo, Matamba e Angola”.  

Dopo aver funzionato per diversi anni con due corsi ad indirizzo amministrativo, con l’anno scolastico ‘88/89 l’Istituto G.A.Cavazzi introduce il corso per Ragionieri Programmatori allo scopo di offrire all’utenza nuovi sbocchi professionali più rispondenti alla trasformazione del mondo aziendale.

Un ulteriore ampliamento si verifica nell’a.s. ‘90/91 con l’aggregazione della sezione coordinata dell’Istituto Professionale per il Commercio “Carlo Cattaneo” di Modena che offriva il diploma di qualifica di “Addetto alla Segreteria di Azienda” al termine del triennio, e il diploma di “Segretaria d’Amministrazione” alla fine del quinquennio.

Attento alle mutate esigenze del mercato del lavoro che presuppongono una più approfondita preparazione culturale e nuove competenze specifiche, nell’ambito della sezione Professionale, a partire dall’a.s. ‘92/93, l’Istituto G.A.Cavazzi introduce in via sperimentale il Progetto ‘92 che offre la possibilità di conseguire il diploma di qualifica di “Operatore della Gestione Aziendale” oppure quello di “Operatore dell’Impresa Turistica” alla fine del Triennio, e il diploma di maturità “Tecnico della Gestione Aziendale”; con specializzazione in “Tecnico della Gestione Commerciale” e quello di “Tecnico dell’Impresa Turistica” con specializzazione di “Promotore Turistico” alla fine del quinquennio.
Analogamente nella sezione Tecnica a partire dall’a.s. ‘93/94 l’Istituto G.A.Cavazzi ha attivato, sui corsi già esistenti, il progetto sperimentale I.G.E.A. (Indirizzo Giuridico Economico Aziendale) con l’obiettivo di far acquisire agli studenti conoscenze ampie e sistematiche dei processi che caratterizzano la gestione aziendale sotto il profilo economico, giuridico, amministrativo, contabile ed informatico.

Inoltre, a conferma dell’attenzione che l’Istituto G.A.Cavazzi ha sempre riservato alla popolazione scolastica ed alla evoluzione delle esigenze del mondo del lavoro, è stato attivato nell’a.s. ‘95/96 il progetto sperimentale E.R.I.C.A (Indirizzo Linguistico Aziendale) caratterizzato dall’uso intensivo delle lingue straniere soprattutto nel triennio con l’utilizzo anche di linguaggi settoriali ed in particolare di quello commerciale.

Nell’anno scolastico 1996/97 all’Istituto è stato annesso il Liceo Scientifico “A.Sorbelli”

Liceo Scientifico ”A.Sorbelli” A. Sorbelli

Il Liceo Scientifico ”A.Sorbelli” è nato nel 1946 come scuola privata, per soddisfare le esigenze culturali del Frignano, per volontà del Prof. Giuseppe Minelli, in seguito Sindaco del Comune di Pavullo.

Nel 1948 è stato legalmente riconosciuto e negli anni ‘50 è stato succursale del Liceo “A.Tassoni” di Modena.
Successivamente, nel 1953, ha conseguito l’autonomia, configurandosi come importante punto di riferimento scolastico nel territorio.

L’Istituto è andato progressivamente attestandosi su due corsi completi di Liceo Scientifico tradizionale fino all’anno scolastico 1992/93, quando l’integrazione del corso normale col P.N.I. ha potenziato il corso tradizionale, grazie all inserimento dell’informatica e della fisica fin dal biennio.

L’intitolazione ad Albano Sorbelli, illustre bibliotecario dell’Archiginnasio di Bologna, fananese di nascita ma pavullese d’adozione, ha confermato la vocazione di Liceo del Frignano.

Sorbelli intellettuale Biografia Sorbelli Sorbelli bibliotecario Sorbelli storico

SEDE ASSOCIATA DI PIEVEPELAGO
Liceo Scientifico legalmente riconosciuto con D.M. 06/04/1995 Via Tamburù, 53 Pievepelago (Mo)
Istituto Tecnico Commerciale legalmente riconosciuto con D.M. 21/03/1995 - Indirizzo IGEA - Via Cesare Costa 27, Pievepelago (Mo)

L’Istituto Scolastico “A. Barbieri” nacque nel 1991 come istituzione scolastica di istruzione paritaria secondaria di secondo grado con due corsi di studio di durata quinquennale:
L’Istituto “A. Barbieri” ha sede a Pievepelago ed il bacino di utenza è costituito dai comuni dell’Alto Appennino Tosco-Emiliano (Pievepelago, Fiumalbo, Riolunato, Abetone, Frassinoro, Sestola, Montecreto). L’Istituto nacque come risposta alla mancanza di scuole statali superiori su un territorio particolarmente disagiato per quanto concerne la viabilità ed i collegamenti. Il Polo scolastico superiore più vicino, sito a Pavullo nel Frignano, dista infatti Km. 40, percorribili con i servizi pubblici in 1h 30’; il tempo di percorrenza aumenta nel periodo invernale, trattandosi di strade di montagna spesso innevate.  Questo ha comportato in passato il trasferimento di numerosi giovani in località limitrofe, con il conseguente impoverimento delle risorse giovanili sul territorio. Vista l’importanza del servizio pubblico svolto dall’Istituto, i Comuni limitrofi si attivarono, nel corso degli anni, a sovvenzionarlo con contributi finalizzati allo sgravio delle rette degli studenti. Inoltre nel 2001 il Comune di Pievepelago intervenne direttamente a sostegno della scuola, mediante l’acquisto del 20%  del capitale sociale, consapevole  del fondamentale ruolo culturale e sociale svolto dall’Istituto. 
A partire dall’anno scolastico 2003/2004 fu attivata una sezione di Liceo Scientifico denominata “Ski College Abetone-Pievepelago” a completamento dell’offerta formativa esistente. Tale iniziativa, resa possibile grazie alla collaborazione M.I.U.R-F.I.S.I., nacque come risposta alla necessità dei giovani atleti di conciliare il valore formativo  dell’impegno sportivo con il mondo della scuola. Il progetto prevedeva una soluzione di qualità e di eccellenza che scaturiva dal ripensamento dei curricoli, dei programmi, dei metodi e dei tempi, per valorizzare la valenza formativa dell’impegno sportivo ed arricchire, reciprocamente, l’iter agonistico-sportivo con apporti di tipo cognitivo. Il Progetto Ski College era attivato sia nelle classi del Liceo scientifico che nelle classi dell’Istituto Tecnico Commerciale.
A partire dall’anno scolastico 2011/2012, cinque classi dell’Istituto “Barbieri” sono legalmente divenute sede associata dell’Istituto di Istruzione Superiore Statale” Cavazzi- Sorbelli”  di Pavullo, con  gli indirizzi di studio di Liceo Scientifico e di Istituto Tecnico Settore Economico, indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing. L’accordo è stato siglato a Bologna dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, rappresentato dal vice direttore generale, Stefano Versari, dalla Provincia di Modena e dai sindaci dei comuni di Pievepelago, Riolunato, Fiumalbo e Frassinoro.La convenzione firmata disciplina il regime transitorio legato alla chiusura degli Istituti paritari “Barbieri” di Pievepelago  e alla contestuale apertura della nuova sede statale, collegata all’Istituto “Cavazzi- Sorbelli” di Pavullo.Di conseguenza, gli studenti che già frequentano le  classi degli istituti paritari “Barbieri” potranno portare a termine nella stessa sede il proprio percorso d’istruzione e il territorio montano dell’alto Appennino Modenese, dove si trovano i comuni interessati, non resterà privo di istituti di istruzione secondaria superiore.
In quanto facenti parte di un’unica istituzione scolastica, le sedi di Pavullo e di Pievepelago lavorano nell’ottica della condivisione dei medesimi principi fondamentali e di comuni finalità educative e sono compartecipi  della stessa offerta formativa.